CURIOSITA'


LA FLORA DELLE CASCATE

Attenzione e cura per le specie vegetali

Il paesaggio che circonda le Cascate di San Fele, vanta  una ricchezza di specie floristiche in grado di incantare il visitatore attento in ogni momento dell’anno, in ogni stagione. Tra queste la Primavera, che ci regala i colori e i profumi più belli e più suggestivi.

Il nostro obiettivo è tutelare le piante e i fiori che formano questa meravigliosa cornice ed avviare un progetto volto alla sensibilizzazione di tutti coloro che di questa nuova avventura fanno parte (operatori e volontari dell’associazione), nonché di chi vuole vedere, conoscere e percorrere questi sentieri immersi nella natura.

Gli obiettivi si raggiungono più facilmente con l’aiuto di tutti; per questo ci rivolgiamo a chi questo contributo può fornirlo! Se vi piace, per passione o per lavoro, studiare i popolamenti vegetali tipici della montagna, contattateci per proteggere la flora presente!






LE CASCATE COME
SET CINEMATOGRAFICO

una location suggestiva per serie tv e spot

Le Cascate di San Fele hanno ospitato il set cinemato-
grafico della fiction di Rai 1 "Il generale dei Briganti". 
Di seguito l'indirizzo del sito web dedicato nel quale 
sono presenti i link alle due puntate trasmesse il 12 e 
ANTICHI MESTIERI

"Scoprire il passato per capire il presente"

riferimento bibliografico: "“arti, mestieri e scene di vita popolare tra passato e presente”" a cura dell'’istituto comprensivo di Scuola Materna, Elementare e Media di San Fele (PZ), Scuola Media “G. Faggella” 

IL GUALCATORE


Nei pressi delle Cascate di San Fele avveniva tutto il ciclo di lavorazione della lana: dal lavaggio delle pecore, alla loro tosatura, fino alla produzione del tessuto vero e proprio. Compito del gualcatore era quello di azionare il macchinario, la gualchiera, che serviva per restringere le fibre del tessuto grezzo ovvero per infeltrire la lana. Il Gualcatore era la figura di riferimento affinché tutte le fasi di questo importante passaggio si svolgessero al meglio.


IL MUGNAIO


Il territorio di San Fele, seppur povero di vasti campi di coltivazione di cereali, vanta una presenza imponente di corsi d’acqua. Questo elemento della natura, di cui se ne lamenta oggi la scarsità (tanto da definirlo ORO BLU, nonché da dedicarvi una Giornata Mondiale, il World Water Day) ha costituito per secoli il motore dell’'economia della zona, consentendo la costruzione di MULINI AD ACQUA lungo il torrente Bradano.

L’'area di maggior concentrazione di mulini è detta “RË MMULÉNË”, compresa tra loc. Montagna e U Uattënniérë.


antico mulino







IL CESTAIO

La natura ha sempre fornito all’'uomo il necessario per la sopravvivenza e l’uomo ha saputo impiegarne i frutti per condurre al meglio la propria vita. Con dei rami di alberi l’uomo ha creato le ceste; con le ceste le donne hanno ornato le case; con le ceste le donne e gli uomini di ogni tempo hanno agevolato il proprio lavoro . Oggi non abbiamo più la necessità di realizzare ceste, tanto che questo prodotto delle abili mani degli artigiani è diventato un frammento di arte. Questa è la preziosa e ricercata arte che vogliamo mostrarvi!

U CËSTARË




 
 

Se avete maggiori informazioni che possano contribuire a migliorare i contenuti delle nostre rubriche CONTATTATECI!!!


 
Sede legale: Via Umberto I, presso locali ex Ragioneria - c.a.p. 85020 San Fele, provincia di Potenza, Basilicata, Italia. tel. 347 5187398Seguici su Facebook e Twitter
  Site Map